Blog

Lussazione della spalla: perche’ scegliere il Bone Block

Quando un mio paziente si presenta con un problema di lussazione della spalla, considero diverse possibilita’ di intervento chirurgico, ma quando possibile preferisco il Bone Block. Ecco i motivi!

Perche’ il Bone Block
Il Bone Block e’ uno dei possibili interventi chirurgici per stabilizzare una spalla che si lussa. E’ una procedura ideata e messa a punto dal Prof. Taverna e sta recentemente prendendo molto piede in ambito ortopedico specialistico.

Classicamente le operazioni piu’ utilizzate per la spalla instabile sono la riparazione artroscopica dei tessuti molli (labbro e legamenti) e la Latarjet. La prima, e’ purtroppo soggetta ad alto rischio di recidive, soprattutto in caso di danno osseo, in pazienti giovani e in pazienti praticanti sport di contatto.
La Latarjet, invece, ha lo svantaggio di essere un intervento spesso eseguito con un taglio (open), che prevede normalmente l’utilizzo di viti che possono essere soggette a complicazioni (rottura, mobilizzazione, mal posizionamento, ecc. ) e che prevede il prelievo di una parte dell’osso della scapola (con un tendine attaccato) ed il suo spostamento in un’altra parte della scapola (non e’ quindi una procedura che rispetta l’anatomia).

Il Bone Block ha il vantaggio di poter riparare sia l’osso che i tessuti molli (labbro glenoideo e legamenti), viene eseguito interamente in artroscopia, non si utilizzano viti, non prevede il transfer di tendini e puo’ quindi considerarsi una procedura anatomica. Ha quindi i vantaggi di entrambe le procedure classiche con molti meno svantaggi.

Vantaggi del Bone Block
– E’ una procedura interamente artroscopica (mini invasiva)
– E’ una procedura anatomica perche’ ricostruisce l’originale anatomia della spalla
– Ripara sia il danno osseo che il danno ai tessuti molli (labbro glenoideo e legamenti)
– Non prevede l’utilizzo di viti metalliche che possono andare incontro a complicanze (mobilizzazione, rottura, eccetera)
– Non prevede il prelievo di una parte ossea del paziente
– Utilizza una guida per il posizionamento dell’innesto osseo

Quando si puo’ utilizzare
Il bone block si puo’ eseguire in caso di un danno che interessa sia la parte ossea che la parte dei tessuti molli della spalla. In caso di massimo 5 episodi di lussazione completa della spalla. In caso di un problema di instabilita’ anteriore-inferiore della spalla da massimo 3 anni.

Riabilitazione e ritorno allo sport
Il decorso post operatorio in seguito ad intervento di Bone Block prevede 21-25 giorni di tutore, circa 1 mese di fisioterapia passiva assistita, eventualmente con anche idrochinesi terapia. Al completo recupero della mobilita’ passiva e’ possibile iniziare la fisioterapia attiva.
Il rinforzo muscolare inizia normalmente intorno al quarto o quinto mese post operatorio ed il ritorno allo sport dopo sei mesi dall’Intervento.

Se hai una spalla che si lussa e vuoi qualche informazione in piu’ contattami al piu’ presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.